Online Ticket
Seminari e conferenze

Il nuovo appuntamento di TTG, che si svolge all'interno dell'Arena BeActive nel nuovo spazio dedicato al turismo attivo, riunisce 4 scrittori e bloggers per raccontare nuovi modi e nuovi punti di vista di viaggiare e scoprire il mondo.

Garuda: il nuovo volto del turismo attivo

Autore: Winki

Il turismo attivo può diventare anche un’esperienza interiore profonda. Ma come spiegarlo al cliente d’agenzia?
Reduce da vari successi editoriali che parlano di active tourism, Winki racconta a TTG come questa forma di viaggio possa trasformarsi in un pretesto per imparare ad ascoltare il proprio corpo e sintonizzarlo con la natura, fornendo così qualche utile spunto per segnalare al ‘turista attivo’ anche questo importante risvolto della vacanza.
Esploratore e ricercatore del Senso della Vita, a cavallo di una moto da cross, zaino in spalla e tavola da surf al seguito, in compagnia di due amici, Winki racconta in “Garuda” il suo ultimo viaggio alla ricerca dell’onda perfetta nella Baia delle Aquile. Edito da Rizzoli, “Garuda” è un libro di viaggio che è anche un vademecum per ricordare al viaggiatore come vivere meglio e liberarsi del superfluo. Un inno alla vita e un invito a inseguire i propri sogni anche attraverso la vacanza attiva.

Active Moms. Come conquistare le mamme social in viaggio coi bambini.

Autore: Federica Piersimoni

Federica Piersimoni, Travel Blogger e mamma rinomata sul web, racconta agli operatori del turismo come creare un’offerta di vacanza attiva ideale per chi viaggia con i bambini. Non solo per accontentare il cliente, ma per trasformarlo in un promotore del prodotto, attraverso i social e i blog.

Come bisogna fare per trasformare le Active Moms in testimonial di prodotto? Come ingaggiarle? E quali sono gli errori da evitare?
Blogger seguitissima e viaggiatrice appassionata da sempre, Piersimoni non si è mai fermata, e quando è arrivato Giulio con i suoi 3,8 kg di bellezza, invece di interrompere la sua attività ha subito iniziato a viaggiare. Inventando insieme a lui nuove modalità di consumo della vacanza attiva.
Per Flaccovio Editore ha pubblicato “Una mamma travel blogger”.

Siamo tutti turisti attivi. E ve lo dimostriamo.

Autore: Pietro Scidurlo    

Chi l'ha detto che il turismo attivo è solo per viaggiatori senza particolari necessità?

Pietro Scidurlo spiega come conquistare nuove nicchie di utenza aprendo l’offerta del prodotto anche ai turisti con esigenze specifiche. Co-autore della recente Guida al Cammino di Santiago per Tutti, Scidurlo spiega come anche le persone con disabilità (dalla mobilità ridotta alla dialisi, ad altri tipi di bisogni specifici) possano trovare la chiave di accesso alla straordinaria esperienza del “cammino”. Racconterà quali sono i servizi importanti da comunicare al cliente, la tipologia delle mappe e degli strumenti informativi più utili, le aspettative dei viaggiatori più giovani e i tanti modi per soddisfarle rendendo la vacanza attiva un prodotto davvero per tutti, estendibile a un pubblico molto più vasto di quanto si possa immaginare. Per migliorare l’offerta turistica e incrementare il fatturato.

I proventi del suo libro vanno totalmente a sostegno di Free Wheels onlus: LINK AL LIBRO

The Journey of Joy: come trasformare il turismo attivo in viaggio di scoperta

Autore: Alberto Cancian 

Cancian racconta a TTG Travel Experience la sua idea di viaggio e di come, quello che oggi viene inteso come "turismo attivo", stia diventando sempre di più e per un pubblico sempre più vasto, un mezzo per mettersi in comunicazione con l’ambiente naturale. Informazioni utili per strutturare e promuovere le iniziative in questo settore, in un’ottica innovativa e orientata alle attuali sensibilità del turista/viaggiatore: più attento al patrimonio ambientale, alla sua fragilità e al rispetto per le popolazioni che lo abitano. Un turismo attivo che diventa insomma anche occasione di riscoperta dei risvolti più profondi dell’interiorità. Una lettura del viaggiare alternativa che privilegia l'aspetto valoriale, rispondendo alle esigenze sempre più attente dei fruitori. 
Nella prefazione del libro di Cancian, The Journey of Joy, Licia Colò ricorda come “leggendolo (…) forse ci sentiremo più vicini a madre terra, la nostra unica, meravigliosa e fragile casa comune”.

 

Ciascun autore sarà introdotto dalla lettura di un brano a cura dell’attore Sergio Múñiz.

Gli autori


Winki

Winki è un sognatore e un viaggiatore che ha trasformato l’amore per il surf e la natura, in un lavoro. Sostenibilità, crescita personale, vivere il “qui e ora” sono tra gli argomenti dei suoi racconti. Australia: quando un sogno diventa realtà, La Baia della Luna, No Destination e Desert (1º e 2º in classifica su amazon.it nelle categorie di appartenenza) sono i primi quattro libri che lui considera strumenti per condividere come ognuno di noi abbia il potere di realizzare i propri sogni. Il passo successivo sarebbe quello di aiutare gli altri, creando un effetto a catena per la realizzazione di un Mondo Nuovo.


Federica Piersimoni

È nata nelle Marche e ha aperto il suo primo blog nel 2008. Dopo aver lasciato un lavoro a tempo indeterminato ha iniziato a viaggiare per il mondo raccontando le sue avventure attraverso blog e social network.
La sua passione è diventata così una professione. Volando dal Giappone all'Australia, fino alla Polinesia, oggi viaggia con il piccolo Giulio e il resto della sua famiglia e non saprebbe più farne a meno.


Pietro Scidurlo

Classe 1978, a causa di un’errata valutazione medica gli causano una lesione midollare costringendolo vivere su una sedia a rotelle. L’educazione ricevuta lo porta a non arrendersi a quella quotidianità ad ostacoli riservatagli dal tessuto sociale e urbano in cui è inserito, fino ad abbracciare nell’adolescenza svariati sport come la vela e la bicicletta. Quest’ultima ha rappresentato la vera svolta di Pietro, portandolo a percorrere nel 2012 e nel 2013 il Cammino di Santiago.
Fonda cosi Free Wheels onlus con l’obiettivo di avvicinare chiunque all’esperienza del cammino, indipendentemente dalle proprie necessità. Da lì, la proposta di Terre di Mezzo Editore di affidare a lui (in collaborazione con Luciano Callegari) la scrittura della prima guida accessibile sull’Itinerario, pubblicata nel 2015. Distribuita ad oggi in 8000 copie, Free Wheels onlus –ad oggi – ha aiutato oltre 2000 persone con esigenze specifiche a intraprendere cammini.
Nel 2016 ha intrapreso la Via Francigena per verificarne lo stato di percorribilità per persone a mobilità ridotta, incontrando a Roma Papa Francesco. Nello stesso anno Free Wheels onlus inizia una collaborazione con l’Istituto degli Itinerari Culturali certificati dal Consiglio d’Europa di Strasburgo, e Pietro Scidurlo viene insignito come Coordinatore dell’Accessibilità della Via Francigena dall’Associazione Europea Vie Francigene (A.E.V.F.).
Nel 2017 la sua associazione vince, insieme ad altri partner (www.openuproutes.eu), il bando COSME per rendere fruibile a tutti il Cammino di San Benedetto. Cosi viene mappata l’accessibilità del primo itinerario culturale e di fede in Italia (circa 370 km da Norcia a Cassino).
Nel 2019, in collaborazione con l’associazione ON e il Testimonial Max Laudadio – inviato di Striscia La Notizia – effettua la raccolta fondi che porterà a iniziare la seconda mappatura italiana: La Via di Francesco (da Firenze ad Assisi).


Alberto Cancian

È nato in una terra di pianura che in pochi passi unisce la montagna al mare. Dopo aver conseguito due lauree nell’ambito del turismo culturale, parte per lungo tempo. I suoi viaggi in Amazzonia e in Asia gli permetteranno di iniziare a scoprire il mondo e la felicità. I suoi libri: Colombia. Viaggio di vita. (2012); La Missione. Storia dell’Istituto Missioni Consolata nel Caquetà e Putumayo (IMC, 2015); The Journey of Joy. Amazzonia (2019).